Grazie alla collaborazione con BRC Compressors, Tecnogas realizza diverse tipologie di stazioni metano per veicoli e flotte aziendali.

L’ampia disponibilità di configurazioni e la possibilità di progettazioni personalizzate ci permettono di soddisfare le diverse esigenze del cliente con una gamma completa di prodotti, dai compressori di grandi dimensioni per le stazioni di rifornimento pubbliche alle soluzioni per le piccole flotte o applicazioni speciali.

Gli impianti proposti offrono il massimo in termini di sicurezza, efficienza, affidabilità e facilità di manutenzione, e garantiscono bassi livelli di rumorosità, ridotti costi di gestione e dimensioni contenute.

Tecnogas si occupa inoltre della manutenzione programmata e straordinaria delle stazioni di servizio.

STAZIONI DI SERVIZIO COLLEGATE AL METANODOTTO
STAZIONI DI SERVIZIO PER IL RIEMPIMENTO DI CARRI BOMBOLAI
STAZIONI DI SERVIZIO IN ASSENZA DI METANODOTTO
I COMPRESSORI

STAZIONI DI SERVIZIO COLLEGATE AL METANODOTTO (On Line Station)

Tecnogas realizza diverse tipologie di stazioni di rifornimento metano collegate direttamente al metanodotto in un ampio campo di pressioni di aspirazione. La configurazione della stazione nasce dallo studio delle esigenze del cliente, dalla previsione dei flussi quotidiani di vetture e dalla loro tipologia. Le soluzioni più indicate per gli impianti collegati a metanodotti sono le seguenti:

  • Compressore meccanico più booster oleodinamico con stoccaggio a due livelli
  • Compressore idraulico doppio stadio (consigliabile con pressioni da metanodotto superiori a 30 bar e per il rifornimento di massimo 3 dispenser a doppia manichetta)
  • Solo compressore meccanico con stoccaggio a tre livelli e priority panel

002 schemi

Compressore meccanico più Booster
A _ Compressore Taurus
B _ Compressore Booster
C _ Stoccaggio CNG alta pressione (Rosso)
Stoccaggio CNG media pressione (Blu)
D _ Dispenser

002 schemi

Compressore idraulico a doppio stadio Bi-Booster
A _ Compressore Bi-Booster
B _Pannello di priorità
C _ Stoccaggio CNG alta pressione (Rosso)
Stoccaggio CNG media pressione (Blu)
D _ Dispenser

002 schemi

Compressore meccanico con pannello di priorità
A _ Compressore Taurus
B _Pannello di priorità
C _ Stoccaggio CNG alta pressione (Rosso)
Stoccaggio CNG media pressione (Blu)
Stoccaggio CNG bassa pressione (Giallo)
D _ Dispenser

STAZIONI DI SERVIZIO PER IL RIEMPIMENTO  DI CARRI BOMBOLAI (Mother Station)

Collegata al metanodotto, la Mother Station permette il riempimento delle unità mobili di stoccaggio(carri bombolai). Inoltre installando un dispenser è anche possibile il rifornimento dei veicoli. Questo sistema permette il rifornimento di metano anche nelle zone più isolate che non sono servite da metanodotto. Il gas compresso viene trasportato fino al cliente finale (stazione di rifornimento, siti industriali,ospedali, piccole comunità, centrali elettriche a gas, ecc.),dove viene decompresso alla pressione di utilizzo.

002 schemi

Compressore meccanico più Booster
A _ Compressore Taurus
B _ Compressore Booster
C _ Stoccaggio CNG alta pressione (Rosso)
Stoccaggio CNG media pressione (Blu)
Capacità di smorzamento (Giallo)
D _ Dispenser
E _ Carro bombolaio

STAZIONI DI SERVIZIO IN ASSENZA DI METANODOTTO (Daughter Station)

E’ una stazione di rifornimento metano che viene realizzata in assenza di metanodotto. Il gas naturale giunge alla stazione tramite carri bombolai che si riforniscono presso la Mother Station. Normalmente in questi impianti vengono utilizzati compressori idraulici in grado di lavorare con ampi intervalli di pressione in aspirazione e che richiedono un investimento iniziale più basso. La versione base della stazione prevede 2 linee dirette al dispenser, una proveniente dal carro bombolaio e l’altra dal compressore idraulico associato ad una piccola capacità di smorzamento. Questi sistemi permettono, in configurazione standard, uno svuotamento del carro fino a 25 bar. Inoltre particolari strategie di gestione associate alla ripartizione in più livelli del carro bombolaio ed alla presenza di uno stoccaggio fisso, rendono invece possibile uno svuotamento fino a 5 bar.

002 schemi

Compressore idraulico a doppio stadio Bi-Booster
A _ Compressore Bi-Booster
B _ Pannello di priorità
C _ Stoccaggio CNG (Rosso)
Capacità di smorza mento (Giallo)
D _ Dispenser
E _ Carro bombolaio

I COMPRESSORI

COMPRESSORE MECCANICO con disposizione dei cilindri a W denominato Taurus

Il modello a W è un compressore alternativo con cinematismo composto da albero a gomito, biella, testa-croce, asta e pistone. Il gas viene compresso in tre stadi differenti costituiti da tre cilindri disposti rispettivamente a 60° l’uno dall’altro. L’aspirazione e lo scarico del metano sono ottenuti tramite valvole concentriche con elementi plastici di tenuta.
Ogni stadio di compressione è raffreddato ad acqua tramite un circuito interno chiuso in pressione ed il gas in uscita è refrigerato da scambiatori gas-acqua a fascio tubiero o coassiali in acciaio inossidabile. Anche il sistema di lubrificazione viene raffreddato per mezzo dello stesso liquido.

p

Compressore meccanico TAURUS 

COMPRESSORE IDRAULICO (BOOSTER/BI BOOSTER)

  • BOOSTER 15-18 kW è solitamente associato al compressore meccanico
  • BI-BOOSTER 37-55 kW specifico per daughter station e on-line station con pressione in aspirazione maggiore di 25 bar

Il compressore idraulico è un sistema nel quale si sfrutta una trasmissione idraulica per azionare uno o più pistoni per la compressione del metano.

Sono previste diverse configurazioni :
•doppio effetto singolo stadio (Booster)
•doppio effetto doppio stadio (Booster)
•cilindro idraulico con doppio stelo passante che aziona 2 cilindri gas (Bi-Booster)
L’impianto di compressione con booster integrato è normalmente costituito da un compressore alternativo a W con tre stadi singolo effetto, uno stoccaggio a due livelli, un booster doppio effetto singolo stadio ed un sistema di controllo della pressione in uscita verso il dispenser.

metano
Compressore idraulico BOOSTER

La presenza del booster si traduce in una riduzione della potenza assorbita dal compressore principale e del numero di avviamenti e quindi nuovamente in una riduzione dei consumi di energia (solitamente molto alti durante gli avviamenti) e delle sollecitazioni meccaniche dell’impianto.
Il booster è in grado in ogni momento di erogare gas compresso ad alta pressione garantendo la fine del riempimento delle vetture alla massima pressione e limitando il volume dello stoccaggio e soprattutto il numero delle bombole di alta pressione.
Lo stoccaggio si semplifica, oltre a ridursi di dimensione, non essendo necessari:
• il pannello di controllo
• il terzo livello di bombole
• due dei tre sistemi di riduzione e sicurezza a protezione del dispenser sull’uscita dei pacchi di bassa e media pressione
Ulteriori vantaggi dell’utilizzo del booster sono quelli relativi alla precisione nel terminare il riempimento della bombola della vettura ed alla possibilità di “mascherare” l’insufficienza del compressore principale, permettendo di smaltire code nelle ore di punta o velocizzare il rifornimento di clienti con serbatoi più capienti.

STAZIONI DI SERVIZIO PER FLOTTE AZIENDALI, AUTOBUS, COMPATTATRICI, SPAZZATRICI

FAST FILLING STATIONS

E’ la soluzione ideale per rifornire grandi quantità di veicoli.
In questo caso il metano viene compresso e stoccato in pacchi multipli di bombole e distribuito ai veicoli tramite dispenser. La capacità e il numero di livelli dello stoccaggio possono essere dimensionati in base alla necessità del cliente.

SLOW FILLING STATIONS

E’ la soluzione ideale qualora si debbano rifornire i veicoli appartenenti ad una flotta e si abbia a disposizione un periodo di carica prolungato senza però necessitare della memorizzazione della quantità di metano erogato per ogni singolo mezzo.
Questo sistema non necessita dell’unità di stoccaggio, in quanto durante il rifornimento la stazione distribuisce il metano direttamente a più veicoli. Tale configurazione è normalmente la più economica, ma richiede una vasta area di parcheggio attrezzata con manichette di rifornimento.

SEQUENTIAL SLOW O FAST FILLING STATIONS

Il principio di queste stazioni è il medesimo di quelle Slow o Fast Filling, ma i veicoli vengono riforniti in base alla sequenza di entrata nella stazione di rifornimento. Il tutto è comandato da un sistema automatico di controllo. Tale sistema è utilizzato principalmente per il rifornimento di flotte di taxi o bus che si devono rifornire non solo durante il periodo notturno di parcheggio. Normalmente vengono installate delle “isole” con 5-6 prese di carica che riforniscono in maniera sequenziale i veicoli in base all’ordine di arrivo: all’atto del collegamento viene effettuata una prenotazione. In questo modo è altresì permessa la memorizzazione della quantità di gas erogato per ogni veicolo.

Scarica il nostro catalogo PDF
SCOPRI IL NOSTRO SERVIZIO DI MANUTENZIONE